Colonne Fortis EVOSPHERE

In questo Articolo
Scopri le nuovissime Colonne Evosphere

Fortis Technologies lancia la nuova famiglia di colonne EVOSPHERE, uniche sul mercato, caratterizzate dall’altissima tecnologia utilizzata in fase di progettazione e produzione, che si basa sulle più nuove e recenti chimiche di fase.

 

Le colonne EVOSPHERE garantiscono una migliore risoluzione dei composti e sono disponibili in un’ampia gamma di fasi:
C18/AR – C18/PFP – C12 – RP18-Amide – Phenyl-Exyl – Diphenyl – AQUA – PFP.

 

Basate su particelle monodisperse completamente porose, assicurano una serie di vantaggi quali:

  • alta efficienza,
  • elevata capacità di carico,
  • scalabili alla versione Prep,
  • minore contropressione,
  • area superficiale di 350 m2/g, garanzia di buona ritenzione.

 

La minore dispersione del Particle size porta un migliore impaccamento delle colonne e di conseguenza ad un’altissima efficienza per una particella di silica completamente porosa.
Le fasi C18/PFP e C18/AR rientrano nella categoria L1 della Pharmacopeia, possono quindi essere utilizzate per ottenere una maggiore selettività quando necessaria.
La maggiore selettività è indispensabile inoltre per ottenere una risoluzione ottimale delle coppie critiche di composti.

 

Tutte le colonne sono testate singolarmente a garanzia di miglior riproducibilità e robustezza.

Scarica qui la brochure

 

POSTER Monodisperse Fully Porous Particle (MFPP) Use For Increasing Resolution in Liquid Chromatography

In questo articolo si discute dell’utilizzo di diverse fasi stazionarie miste con silice monodispersa che consentono di utilizzare più meccanismi di interazione nel processo di separazione per ottenere una maggiore risoluzione.

Scarica qui il poster

 

POSTER New Monodisperse Fully Porous Particles (MFPP) For HPLC

In questo articolo si parla del passaggio verso una migliore monodispersione delle particelle di silice nell’ambito della cromatografia liquida ad alte prestazioni e di come l’utilizzo di fasi stazionarie monodisperse possa influire in modo significativo sul risultato dei parametri cromatografici.

Scarica qui il poster

 

Contattaci per maggiori info

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Richiesta informazioni aggiuntive